Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Ortodonzia intercettiva "digital": da dove iniziamo?

02.Mar.2017

Il paziente, di 8 anni, veniva sottoposto in prima visita ad una radiografia panoramica (Fig. 1),

Ortodonzia intercettiva digitalFig. 1

da cui si evidenziava un follicolo esteso a carico del canino superiore destro (1.3), interessante la radice del vicino incisivo laterale (1.2), e un percorso eruttivo anomalo del primo premolare superiore destro (1.4).

Per approfondire la diagnosi, veniva effettuata una cone beam computed tomography- CBCT con field of view- FOV 11x8 del mascellare superiore (Fig. 2-6)

Ortodonzia intercettiva digitalFig. 2

Ortodonzia intercettiva digitalFig. 3

Ortodonzia intercettiva digitalFig. 4

Ortodonzia intercettiva digitalFig. 5

Ortodonzia intercettiva digitalFig. 6

da cui si confermava il follicolo aumentato di 1.3 (in posizione palatina), fortemente associato a rischio di inclusione1 ma senza interessamento della radice di 1.2; inoltre, si notavano l’inclinazione non regolare di 1.4 verso 1.3 e la presenza di un elemento sovrannumerario microdontico distale a 2.8 (2.9), non visibile dalla radiografia panoramica.

Dopo aver completato la documentazione del caso con fotografie digitali e modelli virtuali, si programmava una espansione del mascellare mediante Leaf Expander2, progettato virtualmente e realizzato con struttura custom made laser melting*(senza l’utilizzo di bande), applicato sui denti decidui superiori con cemento vetroionomerico (Fig. 7-8),

Ortodonzia intercettiva digitalFig. 7

Ortodonzia intercettiva digitalFig. 8

al fine di incrementare lo spazio disponibile e migliorare il percorso di eruzione di 1.4 e 1.33.

L’espansione era ottenuta in 5 mesi (Fig. 9),

Ortodonzia intercettiva digitalFig. 9

quindi l’espansore rimaneva in cavo orale per 4 mesi come contenzione.

Una volta rimosso, si effettuava una nuova CBCT 11x8 di controllo (Fig. 10-13),

Ortodonzia intercettiva digitalFig. 10

Ortodonzia intercettiva digitalFig. 11

Ortodonzia intercettiva digitalFig. 12

Ortodonzia intercettiva digitalFig. 13

dalla quale si osservava un miglioramento significativo del percorso eruttivo di 1.4 e 1.3.

Venivano, quindi, rilevati nuovi modelli digitali, con i quali si progettava virtualmente** (computer assisted design- CAD) un Arco palatino di Nance custom made (Fig. 14,15),

Ortodonzia intercettiva digitalFig. 14

Ortodonzia intercettiva digitalFig. 15

da utilizzare come mantenitore di spazio durante la permuta, poi realizzato mediante fresatura*** (computer assisted manufacturing- CAM) di un materiale composito rinforzato in fibra.

Contestualmente alla cementazione della barra custom made sulla sola superficie palatina, mediante tecnica adesiva, venivano effettuate le estrazioni degli elementi 5.3, 5.4 e 5.5, al fine di facilitare l’eruzione dei corrispondenti permanenti (Fig. 16) 4.

Ortodonzia intercettiva digitalFig. 16

A distanza di 3 mesi si osservava l’inizio dell’eruzione di 1.3, con la normalizzazione della permuta dentaria, ad oggi in corso (Fig. 17).

Ortodonzia intercettiva digitalFig. 17

Il materiale composito rinforzato non metallico, utilizzato per l’arco palatino di Nance custom made, oltre che estetico, leggero e confortevole, si è dimostrato particolarmente indicato per il paziente, a cui, in corso di trattamento ortodontico, è stata diagnosticata una lieve forma di epilessia, per cui si sarebbe dovuto periodicamente sottoporre ad un esame di RMN (risonanza magnetica nucleare), con cui tale materiale non presenta interferenze5.

1. S. Chaushu, K. Kaczor-Urbanowicz, M. Zadurska, A. Becker. Predisposing factors for severe incisor root resorption associated with impacted maxillary canines. Am J Orthod Dentofacial Orthop 2015; 147: 52-60.

2. C. Lanteri, M. Beretta, V. Lanteri, G. Gianolio, C. Cherchi, L. Franchi. The Leaf Expander for Non-compliance Treatment in the mixed Dentition. J Clin Orthod 2016; L/9: 552-60.

3. LM. Sigler, T Baccetti, JA. Jr McNamara. Effect of rapid maxillary expansion and transpalatal arch treatment associated with deciduous canine extraction on the eruption of palatally displaced canines: A 2-centerprospective study. Am J Orthod Dentofacial Orthop 2011; 139: 235-244.

4. A. Bonetti, M. Zanarini, S. Incerti Parenti, I. Marini, MR. Gatto Preventive treatment of ectopically erupting maxillary permanent canines by extraction of deciduous canines and first molars: A randomized clinical trial. G.. Am J Orthod Dentofacial Orthop 2011; 139: 316-323.

5. A. Beau, D. Bossard, S. Gebeile-Chauty. Magnetic resonance imaging artefacts and fixed orthodontic attachments. Eur J Orthod 2015; 337: 105-110.

* Ortodonzia Estense, Ferrara, Italy www.ortodonziaestense.com

** progetto del Dr. Matteo Beretta con software Meshmixer

*** i-3D Professional, Bari, Italy www.i-3dprofessional.it

Specialisti CAD/CAM

Una vasta gamma di prodotti e soluzioni tecnologiche al servizio dei professionisti dell’Odontoiatria Digitale